La vocazione verso le prassi artistiche di ricerca vocale e musicale è integrata alle pratiche del movimento per il teatro, alla sperimentazione musicale contemporanea ed alla finalità drammaturgica del coro. Questo approccio ha suscitato una forte domanda di partecipazione al femminile sfociato, nel 2007, nel progetto Arte e società. Pratiche teatrali per un’indagine sull’identità femminile, realizzato in rete con associazioni della città. Sono state coinvolte donne del mondo del teatro come Renata Molinari, Cora Herrendorf, Anna Laura Mariani. Molti dei nostri interventi vedono la preziosa collaborazione di Lorenzo Mango.

Nel 2008 il festival Esporsi – collisioni tra la arti (pdf) rappresenta un momento rilevante per l’evoluzione dell’associazione. Organizzato da Cantiere d’Arti per rispondere dall’esigenza di interpretare le dinamiche culturali del nostro territorio e generare un processo catalizzatore tra forme artistiche differenti, il Festival vede la partecipazione di artisti locali e internazionali. La storia di Cantiere d’Arti prende forma anche attraverso l’indagine artistica rivolta alle tematiche ecologiche con interventi rivolti sia ai cittadini che ai giovani in formazione, con l’intento di sensibilizzare alla partecipazione attiva agli spazi pubblici. In questa direzione si sviluppano i lavori: Itinerari cittadini sulla percezione dello spazio urbano, Archeologia dei sensi, NACH(T) BILDER le immagini che vengono dopo: un percorso di seminari confluito in un’installazione multimediale collettiva.

Nel tempo l’attenzione prestata costantemente alla ricerca ed alle performances su Corpo e Voce si traduce in percorsi di crescita interculturale, ancora tra e per le donne, con incontri a tematica di gender attraverso le forme del laboratorio e della conferenza. Tra queste ricordiamo le conferenze Pietà popolare e costruzione del sé, Rappresentazione di sé nelle prassi artistiche delle donne, i laboratori dallo Stereotipo al movimento autentico e Riprendiamoci la nostra immagine.

Dal 2010 la struttura complessa dell’associazione, sfocia in una nuova sezione: edizioni Cantiere d’Arti. Ne fanno parte oggetti d’arte ed edizioni: da Mnemosine a Pellegrinaggi eleusini, da Pictures look at you a 18 riflessioni sul museo.