• specifica

    voce-canto per il teatro
    a cura di Anna Maria Civico

    Propongo una prassi artistica con l’obiettivo di far emergere la base fisico-corporea della voce, della musica e della creazione artistica. A tal fine cerco di co-costruire, in ascolto del gruppo, le condizioni necessarie per poter praticare e fare esperienza. Cerco di portare il gruppo e le singole persone un pò oltre le proprie possibilità. Orientando gli allievi nel far sperimentare i flussi ritmici del proprio corpo/strumento; suoni dal nostro universo interno/esterno. Nel laboratorio ci si rapporta all’elemento vocale/sonoro inteso prima di tutto come canale fisico relazionale, successivamente come evento musicale e scenico. Si approfondiscono tecniche vocali e di canto che hanno origine nello studio del movimento, nella musica informale e sperimentale e nella musica di trasmissione orale contadina. Particolare attenzione sarà data al parametro ritmico per intraprendere un vero e proprio viaggio nel movimento attraverso passi ritmici, camminate, corse che daranno dinamicità e vitalità ad ogni incontro. Anche il parametro timbrico sarà sempre al centro della sperimentazione per avvicinare la persona alla propria voce naturale e scoprirne le molte forme. Riscopriremo l’antica arte di fare musica con la voce avvicinandoci a pattern timbrico-melodici elaborati durante le improvvisazioni musicali. Oltre a moduli sperimentali seriali si praticheranno forme canto di trasmissione orale della tradizione contadina italiana.

    Agli allievi è richiesta la disponibilità a mettersi in gioco non solo con la voce ma con tutto il corpo alla ricerca dei luoghi di ancoraggio della voce specifica. Una voce con un peso specifico.

    Tempi: da novembre 2016 a maggio 2017 ogni martedì orario 19,00 – 21,00
    con performance a fine laboratorio

    Location: CAOS AreaLabVia Campofregoso, 98 – Terni

    INFORMAZIONI: info@cantieredarti.itwww.cantieredarti.it

    Cantiere d’Arti in collaborazione con Indisciplinarte CAOS, Comune di Terni

    Anna Maria Civico attrice, cantante, trainer, ricercatrice indipendente, autrice, musicoterapeuta. Origine di Catanzaro. Attualmente vive a Terni. Ha interessi multidisciplinari che le provengono dalle prassi teatrali e musicali. Si è formata con i maestri di teatro di orientamento grotowskiano Jairo Cuesta e James Slowiak; con la pedagoga di canto e movimento integrato Maud Robart, poi con Francesca Ferri (O Thiasos) e Chiara Guidi (Societas Raffaelo Sanzio). Ha conseguito il diploma quadriennale di studi e ricerche in Musicoterapia presso il CEP di Assisi con una tesi su Voce e Movimento Integrato. Alcune collaborazioni: A voce libera: etnovocalità ed altre cantate progetto CReATe Comune di Terni; Vismusicae Il Parco Sonoro dei Due Mari, direzione artistica di Paolo Scarnecchia a Taverna, Villaggio Mancuso, CZ ; Visioni Mediterranee Montepaone CZ; festival Story Telling di Malta a La Valletta con la direzione artistica di George Mifsud-Chircop; Studio Drama Indagini Antropo-Teatrali coordinato da Maurizo Masia, Placido Cherchi, Cagliari; Cantante in Ange! Qui si je cries Tempo Cantabile compagnia di danza diretta da Ghislaine Avan, Parigi. Musica d’improvvisazione con Seijiro Murayama, Pascal Battus, Thierry Madiot , Etienne Caire, Frederick Nogray a Instants Chavires Paris, Santa Severina, Terni, Capodimonte. Presso Conservatorio Grecanico collabora con U Stegg! Cataforio RC. Dirige laboratori di canto-voce e movimento integrato presso differenti realtà artistiche, sociali ed educative. Attualmente vive a Terni e conduce la sua attività artistica presso CAOS, BCT, Palmetta, Casa delle Donne. Con le associazioni Cantiere d’Arti e Terni Donne realizza laboratori ed eventi di teatro, canto, cultura di genere e intercultura. Come Musicoterapeuta collabora con diverse realtà in Umbria sia per attività clinica che formativa: Coop Cipss di Narni, Aris Formazione Terni, Associazione Alzheimer Orvieto. Pubblica i volumi: “Contributo alle teorie della performance” ed. Rubbettino, 2011 e “Un sentimento di benessere collettivo. Il corpo voce in Musicoterapia” UVE Editoria Sociale Umbra, 2015.

     

  • voce

    VOCE SPECIFICA
    laboratorio di dinamiche vocali integrate

    a cura di Anna Maria Civico

    Nella mia pratica musicale-vocale i canti di tradizione orale del sud Italia sono ciò che resta di un’antichissima, se non arcaica, integrazione culturale-musicale. Questi canti, questa musica, è contaminata di forme melodico, ritmiche e timbriche, di modi, che hanno attraversato il Mediterraneo e ne sono espressione di sentimenti e utopie di comunità e di singole persone. Sono diventate nel tempo della mia pratica artistica il veicolo della mia idea di musica e soprattutto di voce: atonale, dissonante, arcaico-contemporanea e blues…del Mediterraneo. Una voce che non si ferma sul limitare dei generi musicali. La musica “popolare” non è più popolare è per ricercatori nomadi, di orecchio fine. Della musica popolare mi interessa trasmettere una sua peculiarità in particolare, che l’avvicina a molte altre pratiche performative contemporanee, quella della trasmissione orale, senza spartiti, senza trascrizione – tanto ascolto, memorizzare, ripetere e poi tanta azione vocale-musicale e corporea.

    Propongo un lavoro che insiste sui flussi ritmici del proprio corpo/strumento; suoni dal nostro universo interno/esterno. Esperienze ed esercitazioni puntano a far risaltare la base fisico-corporea della voce e della musica, dunque movimento e voce sono sempre integrate per favorire l’amplificazione della presenza scenica. Particolare attenzione sarà data al parametro timbrico connesso a quello ritmico per riscoprire l’antica arte di fare musica con la voce. Scopriremo pattern timbrico-melodici presenti in ognuno di noi a prescindere dal tipo di formazione teorico-musicale.

    Oltre a moduli sperimentali concreti / seriali si praticano forme canto di trasmissione orale della tradizione contadina italiana.

    Agli allievi cantanti-musicisti è richiesta disponibilità a mettersi in gioco alla ricerca dei luoghi di ancoraggio della voce specifica. Una voce con un peso specifico.

    Tempi: da novembre a maggio. Martedì 19,30-21,00 – Performance finale.

    Location: CAOS AREALAB – Via Campofregoso – Terni

    In collaborazione con Cantiere d’Arti, Indisciplinarte CAOS, Comune di Terni

  • Laboratorio 2014

    Voice Voce Voix
    working progress /vocal theater

    7 giugno ore 19,00 alla Bella Verde Capodimonte (VT), loc. Palazzetta Via Verentana 47, km 17
    8 giugno ore 21,00 alla Casa delle Donne di Terni – Via Aminale, 22

    Le partecipanti: Teresa Saraconi, Gabriella Meatta, Juana Angelone, Tiziana Bernini, Donatella Livigni, Ilenia Cipiccia, Elena D’Ascenzo, Agnese Cascioli. Il partecipante: Valentino Ceccobelli. La trainer: Anna Maria Civico

    Divertimenti surreali con la voce – dall’ottava rima al rap…con Pessoa.
    E’ la dimostrazione di lavoro di una prassi pedagogica tra teatro e canto in cui è al centro il corpo-voce. Il lavoro culmina nell’arte del fare musica con la voce. Forme di canto di trasmissione orale della tradizione contadina italiana, canti arcaici in cui sono presenti forme timbriche che colorano in modo eccezionale l’atto vocale, dal verso alla musica, dalla parola al canto in una estetica contemporanea.